Al Presidente Donald Trump, durante queste festività natalizie conceda il dono della libertà e della giustizia #FreeRoss

Di Eric Lumpkins, articolo pubblicato sul blog di Students For Liberty. Traduzione dall’inglese a cura di Students For Liberty Italia.

Students For Liberty chiede con decisione al Presidente Donald J. Trump di concedere la grazia a Ross Ulbricht, fondatore della “Silk Road“, ed a tutti coloro i quali hanno perso la libertà per aver commesso crimini non violenti.

Il movimento #FreeRoss

Sempre più gruppi di attivisti per la riforma della giustizia penale, per la libertà di espressione, ed organizzazioni per le libertà nei settori tecnologici, hanno chiesto di recente al Presidente Trump di perdonare i criminali non violenti finiti in carcere per reati legati alla droga ed al whistleblowing. Uno dei nomi presi in considerazione per la grazia include Ross Ulbricht.

La petizione #FreeRoss conta oltre 370.000 firme. Attualmente, dopo aver già scontato oltre 2.640 giorni di galera, Ross sarà molto probabilmente costretto a morire in carcere, condannato all’ergastolo nonostante sia incensurato e non abbia commesso un crimine violento. Ha creato infatti un sito di e-commerce noto come “The Silk Road”, dove gli utenti potevano scambiare una gran varietà di beni, sia essi “legali” che “illegali”: tra questi ultimi, principalmente, piccoli quantitativi di cannabis.

Parlando del progetto per cui è diventato famoso, Ulbricht ha detto:

“Sto creando una simulazione economica per dare alle persone un’esperienza diretta di come sarebbe vivere in un mondo senza l’uso sistemico della coercizione.”

La firma di Ross su una maglietta di SFL

“The Silk Road”

Ross ha creato un mercato libero e libertario online in cui gli utenti venivano classificati attraverso un sistema basato sulla loro “reputazione” e completamente decentralizzato. Se a “The Silk Road” fosse stato permesso di continuare ad esistere, sarebbe servito da modello per delle transazioni economiche senza confini e senza censura, prevenendo anche l’ingresso nel mercato nero di droghe contaminate. Per questo, Ross sta attualmente scontando due ergastoli senza possibilità di usufruire della libertà condizionale.

Ross Ulbricht è un ex-membro di Students For Liberty. Era presente ad una delle prime conferenze di SFL nel 2008, proprio quando l’organizzazione veniva fondata. Students For Liberty è diventata rapidamente la più grande rete pro-libertà per studenti e giovani, con oltre 3.500 local coordinators in tutto il mondo.

Vi invitiamo caldamente ad informarvi di più sulla vicenda e a firmare la petizione per liberare Ross. 

Per maggiori informazioni clicca qui (link al sito freeross.org)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *