Come proteggere la privacy dei consumatori e la sicurezza dei dati nell’era del 5G?

di Mikołaj Barczentewicz e Luca Bertoletti su Consumer Choice Center

Questo policy paper esamina i rischi correnti per la privacy dei consumatori europei, mostra come le presenti leggi siano insufficienti a proteggere e tutelare le persone nell’era della tecnologia 5G e propone linee guida su cosa si può fare, attraverso provvedimenti legislativi e altre misure politiche, per minimizzare la vulnerabilità nei confronti di perdite di dati e violazioni della privacy.

Raccomandazioni

  • I consumatori sono serviti al meglio se le politiche sono orientate ai risultati e sono basate sull’evidenza scientifica. Misure radicali come l’esclusione totale dei prodotti basata sul paese di provenienza dovrebbero essere considerate come extrema ratio.
  • Consigliamo di introdurre norme in materia di responsabilità per gli operatori e i rivenditori di software e dispositivi che espongono il consumatore al rischio di interferenze anche illegali. Si dovrebbe considerare la possibilità di introdurre una forma di responsabilità personale per i direttori d’azienda.
  • Standard di responsabilità dovrebbero essere accompagnati da certificazioni di sicurezza del software e dei dispositivi (come proposto dal “Cybersecurity Act” del Unione Europea): L’approccio proposto dalla Commissione Europea nelle sue nuove raccomandazioni sulla sicurezza dei network 5G è conforme ai nostri suggerimenti.
  • La promozione di algoritmi crittografici e di metodi di autenticazione sicuri dovrebbe comprendere una parte significativa degli sforzi volti a salvaguardare gli interessi dei consumatori.

SCARICA IL PAPER IN PDF

(*) Il Consumer Choice Center è un gruppo d’interesse a difesa dei consumatori che supporta le libertà negli stili di vita, l’innovazione, la privacy, la scienza e la libertà di scelta dei consumatori. Le principali aree politiche sono l’economia digitali, la mobilità, gli stile di vita e i beni di consumo, la salute e la scienza.

Il CCC consente ai consumatori di far sentire la propria voce nei Media e sul Web.

Il CCC rappresenta i consumatori in oltre 100 paesi in tutto il Mondo. Monitora da vicino le legislazioni in materia da Washington, Bruxelles e Ginevra.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *